News

Written by:

Views: 78

Editoriale

Consideriamo questo volume un dono di Franco Piavoli.

Un dono è il manoscritto inedito intitolato Il paradiso terrestre che abbiamo potuto pubblicare interamente nelle pagine che seguono. Un dono è la sceneggiatura di Nostos – Il ritorno di cui si può trovare un estratto nello studio dedicato al film. Un dono sono le fotografie qui selezionate, realizzate nel 1953, l’anno in cui l’autore trova forme, luci, paesaggi e volti di quelli che saranno gli scatti più rappresentativi della sua attività di fotografo. Un dono sono il tempo, le parole, la gentilezza che Franco Piavoli ci ha riservato in questi intensi mesi di confronti sul suo cinema.

Il monografico è, solo dopo, un piccolo omaggio che noi tutti, i curatori e gli autori che lo hanno impreziosito con i propri contributi, rivolgiamo a Franco Piavoli. Non soltanto un volume di analisi e studi, ma piuttosto un coagulo di dediche ricche di spunti, rimandi, costruzioni del pensiero, poesia. Il lettore vi potrà riconoscere alcuni di quei germogli che originano l’universo artistico e umano dellautore che rimane tuttavia inesplorato sino in fondo e alcuni frammenti delle umanità intense di coloro che ne hanno scritto.

Abbiamo provato a tracciare un itinerario non schematico, non sistemico. I materiali autografi e le “inquadrature”, offerte in forma di testo da chi da sempre ama e studia i testi filmici di Franco Piavoli, consentono più di un accesso al discorso sull’opera dell’autore. Proprio per la presenza dei manoscritti, ogni pagina di questa monografia è stata concepita per accompagnare uno sguardo che non raggiunga subito le altezze delle immagini, ma che rimanga più a lungo a quelle del testo.

Questo numero del Quaderno del Cinemareale appare interamente in bianco e nero: nella ricerca di quel “fuori campo” testi e appunti dell’autore mai interrogati prima si evoca anche quel 1953 delle fotografie, anno in cui per la prima volta Franco Piavoli impugna una cinepresa. A un fuori campo testuale e a un fuori tempo filmico appartengono anche le illustrazioni che si trovano a sostegno dei testi, una scelta anch’essa radicale in sede di una trattazione non convenzionale di un cinema ricco di forme, colori, luci, suoni.

Ci auguriamo di avere raggiunto almeno uno dei tanti ambiziosi obiettivi che ci eravamo posti, e nel farlo ringraziamo tutti coloro che, in forma diretta o indiretta, hanno contribuito alla realizzazione di questa pubblicazione.

Vai al Sommario

Per l’acquisto di singole copie QUI
Per ulteriori informazioni e ordini speciali (min. 15 copie) scrivere direttamente a quaderno@cinemareale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *